Come usare un ossimetro a impulsi e conoscere la tua pressione sanguigna

Se stai pensando di acquistare un pulsossimetro, allora questo articolo ti fornirà informazioni utili su come usarlo correttamente. È in realtà facile da usare questo pulsossimetro e tutto ciò di cui hai davvero bisogno è sapere come usarlo e come leggere un grafico del pulsossimetro. L’intero scopo dei pulsossimetri è quello di determinare la percentuale di saturazione di ossigeno (o ossigeno, che è spesso indicato come la percentuale di saturazione di ossigeno) nel sangue. Essenzialmente questo significa che ti dà una lettura di come il tuo corpo sta funzionando bene, quanto sei sano. Ci sono una serie di motivi per cui le persone vorrebbero monitorare la loro salute con un dispositivo del genere.

In primo luogo, per i principianti che probabilmente non hanno mai sentito parlare del dispositivo medico, il pulsossimetro di base è semplicemente un piccolo dispositivo piatto che misura la percentuale di ossigeno nel sangue. In pratica lo si mette sul dito e si fa una lettura, e la ragione per cui si chiamano “pulsossimetri” è perché misurano la percentuale di luce assorbita dall’emoglobina. Tutti noi sappiamo che bassi livelli di ossigeno sono il primo indicatore di una malattia respiratoria come la COPD, o malattia polmonare ostruttiva cronica.

Per misurare la percentuale di luce e di ossigeno nel sangue è necessario un pulsossimetro che ha una sonda a forma di cilindro, spesso chiamato tribecap, ed è attaccato alla pelle di solito con cinghie che vanno intorno al polso. Gli ossimetri spesso vengono forniti con un computer di gestione del paziente che viene utilizzato per indicare alcuni parametri, come l’ora e il motivo per cui un paziente ha avuto il suo sangue controllato. Tuttavia, con la più recente tecnologia “ossimetro continuo”, che è essenzialmente un ossimetro mobile che è abbastanza piccolo da essere portato ovunque, il medico o il tecnico devono solo scaricare i dati sul loro computer e trasferirli su un display. Poiché la maggior parte dei pulsossimetri sono disponibili per meno di 100 euro, è sicuramente la pena imparare come usare un pulsossimetro se sei un nuovo paziente.

Se volete avere anche voi un buon modello di pulsossimetro da utilizzare in casa, vi consiglio innanzitutto di chiedere anche consiglio al vostro medico curante, di modo da capire quali caratteristiche cercare nei vari modelli che ci sono in offerta. Se poi volete scoprire di più su questi strumenti e anche capire quali sono i migliori al momento che si possono acquistare nche solo per informarsi visitate questo sito internet